TIRO CON L'ARCO CAMPIONATI ITALIANI PARALIMPICI : Tanti i centri a Padova sognando Rio de JaneiroVersione stampabile


immagine sinistra
Frecce e spettacolo presso gli Impianti Comunali "Filippo Raciti", sede degli Arcieri Padovani che, con il supporto del C.R. Fitarco Veneto hanno dato vita a una splendida 28^ edizione dei Campionati Italiani Paralimpici.
Dopo l'assegnazione dei titoli di classe e delle prime fasi eliminatorie di ieri, oggi si sono disputate le semifinali e finali che assegnavano i tricolori assoluti individuali e a squadre W1, compound open, olimpico open e a squadre.
La competizione era valida anche come gara di valutazione/selezione per i Campionati Mondiali Para-Archery che si disputeranno in Germania dal 23 al 30 agosto e che mettono in palio oltre ai titoli iridati i pass per i Giochi Paralimpici di Rio 2016.

TITOLI INDIVIDUALI
Nel W1 Daniele Cassiani (Arcieri Fivizzano) toglie lo scettro al campione uscente Fabio Luca Azzolini (Arcieri Orione) vincendo la finale 127-125. Una bella sfida che si tradurrà nella possibilità per entrambi o uno solo dei due di guadagnarsi la convocazione in vista dei Mondiali Paralimpici.
Il bronzo se lo guadagna Salvatore Demetrico (Apple Club Camporotondo) vincendo contro Gabriele Ferrandi (Arcieri D.L.F. Voghera) 111-108.

Nel compound open femminile, dopo i record mondiali conquistati in Olanda e il primo posto nella ranking nazionale assoluta (che comprende sia gli atleti "normodotati" che i disabili), conferma il tricolore dello scorso anno l'atleta delle Fiamme Azzurre Eleonora Sarti che batte la compagna di Nazionale Ifigenia Neri (Dyamond Archery Palermo) 138-129.
Medaglia di bronzo per Giulia Pesci (Arcieri D.L.F. Voghera) che batte Santina Pertesana (Pol. Disabili Valcamonica) 134-127.

Conferma il titolo del 2014 anche Alberto Simonelli nel compound open maschile. Il fuoriclasse delle Fiamme Azzurre, dopo il record europeo a squadre maschile e il record mondiale nel misto con Eleonora Sarti aggiunge l'ennesimo tricolore a un palmares sterminato battendo in finale 141-138 Roberto Pasquinuzzi (Maremmana Arcieri). Per l'atleta toscano un argento che vale oro, considerando che era alla sua prima partecipazione al campionato italiano para-archery e che, oltre all'argento assoluto, si era già messo al collo il bronzo di classe.
Medaglia di bronzo all'azzurro Matteo Bonacina (Arcieri Castiglione Olona) che vince la finalina con Romano Moroni (P.H.B.) 142-136.

Nel ricurvo open maschile, dopo la vittoria del titolo di classe, è poi arrivato anche il tris tricolore assoluto per il Nazionale Roberto Airoldi (Arcieri Cameri). L'atleta piemontese si conferma per il terzo anno consecutivo superando in finale per 6-0 il compagno in azzurro Ezio Luvisetto (Arcieri del Castello). Per il piemontese un'iniezione di fiducia in vista dei Mondiali in Germania dove avrà l'opportunità di ottenere il pass per la sua prima Paralimpiade.
Bronzo a Vittorio Bartoli (Arcieri Poggibonsi) che vince 6-4 contro Filippo Dolfi (Arcieri Ugo di Toscana) in un derby tutto toscano.

È stato invece monopolizzato dalle atlete della Sicilia il podio olimpico open femminile. L'azzurra Veronica Floreno (Dyamond Archery Palermo) ha avuto la meglio nella finalissima contro la junior Kimberly Scudera (Arco Club Gela) per 6-0. Grande soddisfazione per la Floreno e un'altra importante esperienza per la giovane Scudera che ha già esordito con la maglia della Nazionale maggiore vincendo in Olanda l'argento a squadre insieme proprio alla Floreno e alla campionessa europea Elisabetta Mijno, assente a Padova per un infortunio alla spalla.
Bronzo all'azzurrina Maria Andrea Virgilio (Dyamond Archery Palermo), anche lei junior, che ha battuto 6-2 Giulia Bossolini (Mens Sana - Arcieri Senesi).

TITOLI A SQUADRE
Per quanto riguarda i tricolori assoluti a squadre, nell'olimpico open maschile vincono il titolo gli atleti dell'A.S.C.I.P. di Ostia (Mancini, Torella, Giorgi) che battono la società calabrese Aida (Demasi, Guerrina, Bove) 6-0. Bronzo per gli Arcieri Poggibonsi (Bartoli, Limberti, Condrò).
Il titolo compound maschile va invece agli Arcieri Castiglioni Olona (Cancelli, Bonacina, Cortese) che battono gli Arcieri D.L.F. Voghera (Rovti, Lebrino, Bozzetti) 208-190.
Nel misto compound tricolore assoluto per il duo della Polisportiva Disabili Valcamonica (Torri, Pertesana) che vince la finale contro gli Arcieri D.L.F. Voghera (Ferrandi, Pesci) 133-118. Bronzo al Castenaso A.T. (Nocera, Sarti).




13/07/2015

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Maggio  >>
LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico