Atletica Leggera: De Vidi, è argento all’Europeo. Immenso! Verso il BrasileVersione stampabile


immagine sinistra
Ancora due medaglie italiane, nei Campionati Europei Paralimpici di atletica a Grosseto, con l'argento di Alvise De Vidi sui 400 T51 e il bronzo di Giusy Versace nei 400 T44. La squadra azzurra, nella quarta giornata della rassegna continentale, festeggia il suo atleta più decorato di sempre che si piazza secondo con un finale entusiasmante e il crono di 1:24.48. Un altro risultato di grande rilievo per l'eterno trevigiano di San Biagio di Callalta, nato nel 1966, al 35° podio internazionale della carriera: 14 alle Paralimpiadi, 12 ai Mondiali, 9 agli Europei. Nella scorsa edizione aveva conquistato il bronzo su questa distanza. "Ho dato tutto quello che avevo dentro - dichiara al traguardo Alvise De Vidi - forza, esperienza, rabbia e volontà. Alla fine non avevo più energia, però mia mamma mi ha aiutato da lontano. Dedico questa medaglia a lei, perché è la persona che è sempre con me ogni giorno sul campo di allenamento. Tirare fuori ogni grammo di energia è classe - sottolinea il portacolori delle Fiamme Azzurre - questa prestazione conta molto per me e mi dà fiducia in un anno difficile ma importante, con la Paralimpiade di Rio alle porte. Sono contento per me e per le persone che mi hanno dato una mano". Vittoria con il record mondiale al belga Peter Genyn (1:18.09), bronzo al finlandese Toni Piispanen (1:25.98). Nella stessa gara, 1:41.85 e ottavo posto per Riccardo Cavallini (You Can), toscano di Bolgheri: "Sono soddisfatto perché è andata meglio rispetto ai 100 metri. E' il mio primo Campionato Europeo e per me essere il peggiore degli otto migliori a livello continentale è una bella soddisfazione".


15/06/2016

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Aprile  >>
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico