Tennis tavolo: Andrea Borgato, campione nato a Rovigo, parteciperÓ alle ParalimpiadiVersione stampabile


immagine sinistra

La soddisfazione di poter accarezzare un sogno grazie al duro lavoro e alla tanta determinazione. L’anno appena finito è stato davvero un anno speciale per Andrea Borgato, ma il 2012 lo sarà ancora di più: Andrea, rodigino doc ma residente a Solesino, parteciperà infatti alle Paralimpiadi di Londra nella categoria tennis tavolo. Nato a Monselice 39 anni fa e cresciuto a Rovigo, Andrea Borgato è vittima a 23 anni di un grave incidente che lo rende tetraplegico, costringendolo sulla sedia a rotelle. E’ allora che per problemi logistici si trasferisce a Solesino. “Subito dopo l’incidente riuscivo a muovere solo il braccio destro – spiega Andrea – ma grazie alle terapie sono riuscito a migliorare nel tempo”. Andrea non si dà per vinto e nel 2001 riprende gli studi, riuscendo a conseguire la laurea in chimica ambientale. E’ alla fine del 2006 che scocca l’amore con il tennis tavolo. “Sono andato quasi per caso ad un torneo a Verona, lì ho conosciuto la campionessa Valeria Zorzetto e Giovanni Bruttomesso, che diventerà poi il mio allenatore”. Grazie al loro sostegno e a quello della famiglia Andrea si appassiona ad uno sport che aveva già praticato da ragazzino e che ora diventa un vero e proprio punto di riferimento. Attraverso i tanti allenamenti, iniziati con l’Unisport Rovigo e proseguiti a Vicenza, arrivano i primi tornei e le prime soddisfazioni, come il bronzo agli europei di Genova del 2009 e l’argento agli Slovackia Opne del 2010. Una crescita costante, che trova la sua consacrazione nel 2011, quando Andrea fa incetta di medaglie. Prima il bronzo agli Europei di Spalato, poi due ori agli Open Internazionali in Romania ed Ungheria. E ancora due bronzi in Slovacchia, nel singolo e nel team. Una serie di risultati che proiettano Andrea nei primi posti del ranking mondiale: il 39enne di origine rodigina si trova in ottava posizione, rientrando quindi nei dodici che possono partecipare alle prossime Paralimpiadi di categoria, nella classe 1, quella riservata ai tetraplegici. L’anno appena cominciato sarà quindi tutto dedicato a preparare al meglio questo evento indimenticabile, le Paralimpiadi di Londra che si terranno nella capitale britannica dal 29 agosto al 12 settembre. Come si prepara Andrea Borgato a questa sfida? “Ho in programma diverse competizioni, – dice il diretto interessato – gli Internazionali di Lignano Sabbiadoro, poi Slovenia, Slovacchia e forse anche un altro torneo. Attualmente svolgo due allenamenti a settimana, presso l’Associazione H81 di Vicenza, una società che da molti anni si occupa di disabilità, dando molto risalto alla parte sportiva. Poi, probabilmente, incrementerò il numero di allenamenti settimanali”. Londra 2012 rappresenta un enorme traguardo. “Si è trattato di uno sforzo per tutti, non solo per me: per la mia famiglia, per l’allenatore, per la società. Chiaramente sono contentissimo, anche perché è la prima volta che pianifico l’attività dell’anno per raggiungere un risultato così importante”. “Il lavoro svolto ha pagato, e questo è l’importante” spiega Andrea, che ammette: “Sono emozionato, e poi girare l’Europa è davvero gratificante”. Pur vivendo a Solesino e lavorando ad Este, Andrea Borgato non dimentica le sue origini rodigine: “Ho un forte legame con Rovigo, lì ho quasi tutti i miei amici, la considero ancora la mia città”.

Fonte: La Voce di Rovigo, autore Marco Bellinello



Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Aprile  >>
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico