Wheelchair Rugby:a Bernd Best due vittorie per il TEAM ITALIA.Versione stampabile


immagine sinistra
La tre giorni del torneo internazionale di Colonia Bernd Best si è appena conclusa con un bilancio di 2 vittorie e 3 sconfitte per il team azzurro. Bilancio giudicato positivo da coach Renè Schwarz: "il nostro obiettivo era quello di tornare a casa cogliendo almeno una vittoria, sono molto soddisfatto perché tutta la squadra ha vissuto una grande esperienza sia sul campo che fuori, è stata una trasferta lunga che insieme ad un grande staff siamo riusciti a gestire in maniera ottimale" ha dichiarato durante il viaggio di ritorno in Italia il coach austriaco che guida la nazionale azzurra, "il torneo di Colonia è un grande trampolino di lancio, tante nazioni anni fa si sono presentate con squadre rimediate e poco organizzate, noi ci siamo presentati già un passo avanti e con un bellissimo gruppo e determinati a fare bene. Spero tanto di tornare il prossimo anno".
 
Parte male la squadra italiana con tre sconfitte che sfiancano il morale dei ragazzi di capitan Alvise de Vidi che nella brevissima pausa dopo la terza sconfitta contro i danesi del Arhus Burnouts si ritrovano a parlare e a ricercare fiducia e morale stretti in cerchio intorno a coach e staff tecnico.

L'ingresso in campo contro i tedeschi del Euregio è subito in crescendo, Nicolò Toscano, Stefano Fusilli, Giuseppe Testa e Alen Corbatti trovano concentrazione e carica e riescono passo passo a costruire un buon distacco che, sotto la guida delle indicazioni di coach Schwarz, tutta la squadra difende come oro colato. Prima vittoria azzurra della storia che arriva nell'esultanza e nella gioia di tutti.
 
L'ultima partita del torneo serve soprattutto a mettere la ciliegina sulla torta a tre giorni intensissimi e di grande sport. Gli azzurri partono decisamente assonnati ma riescono a contenere i danni e una volta innescata la marcia giusta Davide Giozet e Nicolò Toscano guidano un'attacco attento e coordinato. Il contropiede dei francesi del Drop de Beton è temibilissimo ma gli azzurri rispondono in maniera efficace e puntuale.

Finale al cardiopalma con l'Italia costretta a concedere il pareggio per consentire a Toscano di rientrare da un penalty. Coach Schwarz richiama tutti in panchina per un time out dove non ha spiegato nulla di tecnico ma ha solo invitato tutti a ragionare sul gioco. Gli azzurri tornano in campo ritrovando la giusta lucidità e segnare le due mete che regalano la seconda vittoria nel torneo all'Italia.

Per Giuseppe Testa, Alen Corbatti, Vladimiro Querci, Davide Giozet, Sante Pinton, Nicolò Toscano,Stefano Fusilli, Alvise de Vidi e Marco Pizzurro insieme a Coach Schwarz e gli assistenti Franco Tessari, Lea Biasutti, Diego Bagno e l'infermiere Pietro Guerra c'è stato giusto il tempo di una velocissima foto sul parquet della palestra "A" che ha ospitato l'ultima giornata del torneo per poi ricevere la sollecitazione degli organizzatori a sgombrare il campo... al Bernd Best le partite si susseguono, dalla mattina alla sera, su dodici campi divisi su tre grandissime palestre e per tre giornate consecutive non si fa altro che giocare a Rugby in Carrozzina.


Ecco tutti i risultati del team Italia:

Italia - Wilde Schwaben Schmieden (Germania): 22 – 45
Italia - Paderborner Erzteufel (Germania): 22 – 38
Italia - Arhus Burnouts (Danimarca): 21 – 39
Italia - Euregio Borderliner (Germania): 27 – 13
Italia - Drop de Beton (Francia): 31 - 29
 
 
Tutto il TEAM ITALIA
 
 
Nicolò Toscano e Davide Giozet in azione
 
 

 


03/04/2012

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Luglio  >>
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico