Trail-O: IN NORVEGIA VALENTINI IN PROGRESSO Versione stampabile


immagine sinistra
NORVEGIA: Questo weekend, vicino ad Oslo ed al confine svedese, è iniziata la coppa Europa di Trail-O (ECTO). Il 2013 sarà un anno di prova come per tutte le neonate manifestazioni. L'intero circuito di Coppa è composto da 10 gare distribuite equamente fra Norvegia, Finlandia, Italia, Lettonia e Croazia; il vincitore si avvarrà dei 5 migliori risultati.

Come detto, si è iniziato a casa dell' Halden SK, uno dei più blasonati club dell'orienteering mondiale; Martin Jullum, giovane di grande talento, ha disegnato entrambe le tappe oltre che adattato le cartine, usualmente usate per la CO.

Più di 70 gli iscritti alla categoria Open Elite provenienti da Svezia, Lettonia, Italia e Croazia oltre ad una cinquantina i partecipanti nelle altre classi; da notare che sono state create due categorie giovanili (13/16 anni e 17/20 anni) e che il club locale ha spinto i ragazzi a cimentarsi in questa disciplina dopo che erano stati in gara per la Norwegian spring di corsa orientamento.

Due le novità di rilievo: una sola categoria comprendente Open e Paralimpici ( a quest'ultimi è stato concesso un tempo di gara superiore) e l'applicazione della visione Scandinava dei punti a tempo è cioè che i "time controls" non danno punti aggiuntivi ai concorrenti ma ne determinano la posizione in classifica quando gli stessi hanno lo stesso punteggio.

La prima competizione si è svolta in parallelo alla gara di CO e questo ha portato l'organizzatore ha scegliere una zona più simile alle caratteristiche italiane: controlli nel bosco ma anche in spazi aperti, micro forme ma anche lanterne long distance; in sintesi, è sembrata la gara più facile anche se alcune differenze di cartografia hanno indotto i meno esperti all'errore. In questa tappa, di 20 controlli, hanno dominato gli atleti svedesi accorsi in massa con i loro migliori talenti: Ola Jansson, Michael Johansson, William Rex, Stig Gerdtman sono solo 4 dei numerosi campioni svedesi presenti alla gara.

La seconda prova veniva organizzata in una zona completamente diversa e tipicamente Scandinava: rocce molto alte e accentuate, nasi e colline seminascosti dalla vegetazione, micro forme ben delineate ma da interpretare. Questa è stata sicuramente la gara più dura anche perché il tempo limite era inferiore ed il terreno fangoso non aiutava gli atleti paralimpici a muoversi agevolmente. Ben 8 persone hanno sforato il loro tempo limite e molti hanno risposto molto velocemente negli ultimi controlli. La classifica di tappa è stata vinta dal norvegese Lars Jakob Waaler davanti ad un gruppo di 13 svedesi ; in mezzo a questo gruppo, con molta sorpresa s'infilava un italiano.

Vista la concomitanza dei campionati Italiani middle, la rappresentava italiana era composta da 4 persone: Francesco Valentini, Renato Bettin, Marco Giovannini, Fulvio Lenarduzzi. Per Valentini, una grande fatica mentale ma soprattutto fisica (il fango domenicale è rimasto anche negli ingranaggi delle sue ruote). Per Lenarduzzi, due buone gare che lo vedono al centro della classifica; Bettin, dopo il 22° posto del primo giorno, peggiora la sua prestazione e riesce, grazie ai punti a tempo, ad ottenere il 26° posto. Infine, Giovannini che dopo il 19° posto del primo giorno trova una giornata fortunata che gli permette di fare un solo errore ed arrivare all' ottavo posto in mezzo ai sopracitati svedesi.

Vi sarebbe anche una terza classifica, quella valida per la manifestazione "Norwegian spring" ma altro non è che la somma delle due gare. Più importante è la classifica della ECTO:

1° William Rex (SWE) 78 punti

2° Ola Jansson (SWE) 77 punti

3° Lars Jakob Waaler (NOR) 71 punti

4° Stig Gerdtman (SWE) 67 punti

5° Michael Johansson (SWE) 62 punti

9° Marco Giovannini (ITA) 30 punti

30° Renato Bettin (ITA) 8 punti

35° Lenarduzzi Fulvio(ITA) 6 punti

39°Francesco Valentini (ITA) 5 punti, Unico atleta CIP, della Nazionale Italiana , ma non ultimo tra i numerosi atleti presenti.

La prossima tappa sarà il 18/19 maggio in Finlandia dove il gruppo italiano è previsto molto numeroso.



29/04/2013

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Maggio  >>
LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico