Scherma in carrozzina: Bebe regina mondiale di maggioVersione stampabile


immagine sinistra

Beatrice Vio candidata al titolo di "atleta del mese di maggio" per il Comitato Paralimpico Internazionale. C'è il suo nome fra i sei sportivi disabili più meritevoli, atleti di differente nazionalità ed espressione di discipline diverse, selezionati dall'importante organismo mondiale in base ai risultati ottenuti nel mese scorso. Per votare "Bebe", unica al mondo a tirare con i quattro arti amputati, occorre collegarsi al sito web www.paralympic.org e cliccare, sulla colonna destra della home page, sopra il nome della promessa azzurra. Un'ulteriore soddisfazione per la campionessa paralimpica moglianese, proprio nei giorni in cui è scoppiata la polemica attorno alla presunta pericolosità delle sue protesi, a seguito del ricorso presentato dopo la recente vittoria in Coppa del Mondo, quando Beatrice ha sconfitto in finale l'ungherese Dani, grande favorita e sua storica bestia nera. Una vicenda raccontata via web dal padre, che ha parlato di «thriller internazionale», rimarcando come i brillanti risultati raggiunti dalla figlia «devono aver disturbato i piani delle veterane». L'inserimento fra i sei migliori atleti paralimpici del mese di maggio è il giusto riconoscimento al salto di qualità compiuto da "Bebe", capace di aggiudicarsi quest'anno due prove di Coppa del Mondo di fioretto, a Montreal e Lonato del Garda, prima di brindare la scorsa settimana al titolo italiano a Trieste. Dopo le trionfali Paralimpiadi di Londra, l'ultimo italiano inserito nella "top five" del Cip prima di Beatrice, era stato Alex Zanardi, l'ex pilota di Formula Uno e icona del movimento sportivo dei disabili, vincitore nella rassegna a cinque cerchi di tre medaglie (due ori e un argento) con la handbike. Se Zanardi risultò il più votato per agosto-settembre, adesso Beatrice per la palma di numero uno del mese di maggio, deve vedersela con la tiratrice macedone Olivera Nakovska-Bikova, l'iracheno Faris Al-Ajeeli e la francese Souhad Ghazouani del sollevamento pesi, il nuotatore brasiliano Andre Brasil e l'olandese Marlou Van Rhijn dell'atletica leggera. La 16enne di Mogliano, che lo scorso 27 aprile ha ottenuto a Montreal il primo successo della carriera in Coppa del Mondo, ha compiuto l'impresa più grande a maggio, battendo la magiara Dani, trionfatrice in sette edizioni del prestigioso torneo e mai sconfitta da "Bebe" in finale. «Sono stata felicissima, diversamente da Montreal, dove avevo pensato di aver vinto, proprio perché era assente la Dani», ha commentato Beatrice. La giovanissima fiorettista, che sogna le Paralimpiadi di Rio de Janeiro, aveva conquistato nel 2012 due secondi posti nelle tappe di Coppa del Mondo di Lonato del Garda e Varsavia, oltre al titolo italiano, bissato nella recente rassegna triestina. Mattia Toffoletto.

Fonte: la tribuna di Treviso



09/06/2013

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Settembre  >>
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico