Wheelchair rugby: il Padova si aggiudica il Trofeo SperimentaleVersione stampabile


immagine sinistra
Al Palazzetto dello Sport della Fondazione OIC di Padova, il Padova Rugby ha alzato il trofeo del primo Campionato Italiano Sperimentale di Rugby in carrozzina.
Con la doppia vittoria riportata sull'ASD H81 di Vicenza (46 - 41) e sulla Sportequal di Trieste (53 - 46), la formazione padovana è riuscita a rimanere imbattuta per tutti e tre gli appuntamenti del Campionato, dominando con 18 punti la classifica finale. Nel confronto diretto tra le inseguitrici invece, la Sportequal ha battuto l'H81 per 50 a 45 e ha chiuso al secondo posto con 9 punti davanti alla compagine vicentina, rimasta a secco.
Davide Giozet, capitano della squadra di casa e della nazionale italiana, interpreta così questa tappa storica per il Rugby in carrozzina: "È un risultato strepitoso per tutti noi se pensiamo a quello che siamo riusciti a fare in due anni. Abbiamo partecipato ad un Campionato con sole tre squadre, ma questo ci ha permesso di dare grande visibilità al nostro sport che ora potrà aprirsi ad altri giocatori e team. È un'immagine davvero importante per le nuove leve e un invito per i ragazzi che hanno subìto un trauma a non avere paura. Lo sport è uno dei motori più importanti per uscire dal guscio, per avere una vita sociale attiva e divertirsi. Il Rugby in carrozzina in particolare è uno degli sport più importanti per chi è affetto da patologie molto gravi che non trova sbocchi al di fuori ed è una disciplina che favorisce l'integrazione perché ha bisogno di tutte le categorie di disabilità per essere giocata."
Sulla stessa linea si esprime Nicola Carabba, Consigliere Federale FISPES: "Questo Campionato è stato un primo passo tra i molti che la FISPES intende fare in futuro. È stato un primo evento sperimentale che ha fatto registrare buoni risultati in termini di spettatori, interesse suscitato e tesseramento di nuovi atleti. Il movimento sta crescendo in maniera significativa e da parte nostra c'è il massimo impegno per sostenere la base e contribuire a creare un gruppo che a livello internazionale possa far pesare la sua presenza sulla strada verso le Paralimpiadi di Rio 2016. Con l'affiliazione alla Federazione di una nuova squadra di Roma, il prossimo anno ci sarà un Campionato a tutti gli effetti."
Particolarmente soddisfatto è stato il CT della nazionale italiana, Renè Schwarz: "Dal 2011 abbiamo fatto un grande lavoro. Questo torneo ha fatto vedere buone cose e io sono molto fiero di far parte della famiglia italiana del Rugby in carrozzina. Ora dobbiamo alzare ancora di più il livello tecnico, cercare nuovi talenti e giocare il più possibile il prossimo anno per centrare la qualificazione agli Europei del 2015."
Tra i presenti oggi al palazzetto, anche Mirco Bergamasco, volto simbolo del rugby nazionale, che non ha voluto far mancare il suo sostegno ai giocatori: "Sono molto contento di essere qui, è una festa bellissima. Conosco questo sport perché l'ho seguito molto alle Paralimpiadi di Londra. Il rugby ci accomuna sullo stesso fronte e vorrei lanciare la sfida di giocare una partita ad armi pari tra Rovigo Rugby e una rappresentativa di wheelchair rugby."

Risultati
ASD Padova Rugby - ASD H81: 46 - 41
ASD Padova Rugby - Sportequal: 53 - 46
Sportequal - ASD H81: 50 - 45

Classifica finale
ASD Padova Rugby 18 punti
Sportequal 9 punti
ASD H81 0 punti



09/12/2013

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Maggio  >>
LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico