FISDIR: Un successo il Trofeo alle «Signorelli» che ha visto in acqua 121 atleti Versione stampabile


immagine sinistra

Molto più di una gara: quella che si è svolta domenica alle piscine Signorelli di San Benedetto, per il secondo Trofeo città di Peschiera del Garda, è stata soprattutto una festa che ha riunito 121 ragazzi disabili iscritti Fisdir (Federazione italiana sport disabilità intellettiva relazionale) provenienti da tutto il Veneto. Hanno nuotato a dorso, stile, rana e farfalla, in gare «promozionali» (non agonistico) e agonistiche con le classi C21 (atleti con sindrome di Down) e S14 (atleti con altre forme di disabilità).
Cinque ore di nuoto, dalle 9, che hanno fatto respirare l'essenza dello sport: a contare non sono stati solo i risultati ma anche l'amicizia e il rispetto, oltre che il divertimento. I sorrisi degli atleti, assieme al tifo e agli abbracci di incitamento dei compagni di squadra, erano lì a dimostrarlo. «Del nuoto mi piace tutto», dice Brenda, 23 anni di Venezia a cui fa eco la compagna di squadra Giulia, 26 anni, in attesa di tuffarsi per i 100 stile libero. Per lei il nuoto è una parte fondamentale della vita.
Tra i partecipanti anche gli atleti della locale «3P» (Progetto Parkinson Peschiera), nata dall'omonima associazione presieduta dal sindaco Umberto Chincarini. «È il secondo anno», spiegano gli allenatori Alberto Bastoni e Arianna Chincarini, «all'inizio il progetto era rivolto solo ai malati di Parkinson, poi si è aperto. Abbiamo 12 ragazzi tra i 9 e i 35 anni, di Peschiera e dintorni». Tra loro Cristian, 22 anni di Marano, che dice: «Ci alleniamo mercoledì e venerdì, in acqua ma anche in palestra».
Praticare sport è una buona abitudine per tutti e lo è a maggior ragione per le persone disabili «non solo per i benefici a livello fisico e interpersonale», sottolinea il delegato regionale Fisdir Michele Bicciato, «ma anche perché favorisce l'autonomia e il rispetto delle regole: il nuoto come tutti gli sport richiede costanza, i nostri atleti sono prima di tutto persone attive e inserite nel tessuto sociale». Quella di Peschiera è una delle otto tappe regionali dell'anno. La prima edizione del Trofeo si è tenuta nel settembre 2012, al termine del ritiro della Nazionale Fisdir categoria C21. «Sono stati loro a darci l'input per organizzare questa manifestazione», precisa il sindaco, «che vuole ricordare Renato Signorelli, consigliere con delega allo sport dal 2004 al 2009, che tanto ha fatto per avvicinare i disabili allo sport e soprattutto al nuoto, perché l'acqua non ha barriere». Ed è proprio questa l'impressione che si ha guardando i ragazzi nuotare. «In acqua è spesso difficile distinguerli dalle persone normodotate», commenta Alberto Bastoni seguendo l'ultima prova, quella della sedicenne villafranchese Xenia Francesca Palazzo, impegnata nei 1.500 metri stile libero, candidata per le Paralimpiadi di Rio del 2016.
A premiare i ragazzi sono stati Andrea Bazzoli, nel 2012 campione europeo di staffetta 4x100 mista, e Tamas Gyertyanffy, tecnico del Centro federale Castagnetti di Verona.

Fonte:L'Arena di Katia Ferraro



11/02/2014

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico