Nuoto: Dublino si tinge d'AZZURRO. L’Italia fa la storia con ben 74 medaglieVersione stampabile


immagine sinistra
L’Italia porta a casa 74 medaglie e un secondo posto nel medagliere. Un numero impensabile fino a qualche anno fa.

Basti pensare all’escalation percorsa negli anni. A Stoccolma 2001 l’Italia fece ritorno con 7 medaglie (2 argenti e 5 bronzi), Reykjavik 2009 con 6 medaglie (1 oro, un argento e 4 bronzi), Berlino 2011 con 9 medaglie (2 ori, 4 argenti e 3 bronzi). E poi ancora Eindhoven 2014 19 medaglie (11 ori, 2 argenti, 6 bronzi) e Funchal 2016 con 34 medaglie (13 ori, 10 argenti, 11 bronzi).
Da non dimenticare poi il Campionato del Mondo a Città del Messico, un mondiale con il maggior numero di medaglie azzurre ben 38 (20 ori, 10 argenti e 8 bronzi). Numeri e risultati che sottolineano e mettono in evidenza l’eccellente preparazione di questi atleti ed il perfetto coordinamento tra i loro allenatori e lo Staff Tecnico Nazionale guidato dal CT Riccardo Vernole e composto dagli allenatori nazionali: Enzo Allocco, Federica Fornasiero, Enrico Testa, Matteo Poli e Massimiliano Tosin.
“Un europeo – conclude il commissario tecnico Vernole – che rimarrà per sempre nella storia e nei ricordi di tutti noi sia per le medaglie vinte che per il tipo di coinvolgimento emotivo che c’è stato. Mi congratulo con tutti gli atleti per quanto fatto a livello di preparazione durante quest’anno. Un ringraziamento allo staff tecnico, allo staff medico e allo staff tecnico federale e territoriale della FINP che lavora nel quotidiano con un’abnegazione senza confronti. Grazie Presidente, Segretario generale e componenti del Consiglio federale che mi avete dato sempre fiducia ed avete creduto a un progetto iniziato nel lontano 2009 che ci ha portato a essere un esempio per le altre nazioni che sono rimaste stupite da quanto fatto in termini di medaglie ma soprattutto dalla straordinaria forza espressa dalla nostra squadra. Ora ci aspettano altre sfide, manca meno di un anno ai Mondiali 2019 e due a Tokyo 2020”.
L'ITALIA del nuoto tra Glasgow e Dublino ha vissuto un’estate fantastica, un’avventura condivisa già dal Collegiale di Ostia, oramai gli azzurri della FINP e della FIN non nuotano più su due mondi paralleli ma in un’unica corsia sempre più veloce. 


22/08/2018

Accesso WebMail

Utente:
Passwd:

Calendario Nazionale Eventi

<<  Novembre  >>
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Superabile
IpcEpc
© 2010 - Comitato Italiano Paralimpico